Vitinia, la popolazione non vuole l’antenna. È corsa contro il tempo

0
138

Vitinia, un quartiere di Roma isolato ma in una posizione privilegiata per chi volesse impiantare una bella stazione radio, o meglio ancora una antenna per i telefonini. E’ quanto potrebbe accadere nei prossimi giorni in via Pieve di Cento se non si farà di tutto per trovare una alternativa a quella che è stata definita “la mega antennona”. Un episodio che non dovrebbe stupire visto i casi analoghi verificatisi di recente anche nei quartieri vicini di Fonte Meravigliosa, Casal Brunori e al Tuscolano.

IL MALUMORE SERPEGGIA SUL WEB – Ma che sta mettendo in allarme il territorio, con un tam tam sempre più forte tra comitati e siti internet e facebook. La richiesta al Municipio IX è datata 20 marzo e chiede la possibilità di installare un impianto radio base in Via Pieve di Cento 11. La richiesta era stata inoltrata precedentemente al Comune, nel mese di febbraio.

ULTIMA FASE PRIMA DELL’INSTALLAZIONE – Se finora siamo rimasti ai pezzi di carta, ora la vicenda comincia a farsi seria e i documenti parlano chiaro: servono 90 giorni per dare seguito alla pratica, e se non si incontreranno alternative non resterà altra soluzione che l’installazione. Se a quanto pare, non ci sarebbero altri punti della zona per installare adeguatamente una antenna del genere, allora i cittadini di Vitinia si devono preparare davvero a una aspra battaglia per la loro salute e quella dei loro figli.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI CINQUE QUOTIDIANO

[wpmlsubscribe list=”9″]