Marconi, rissa col taglierino tra due rumeni e un egiziano: 3 arresti

0
79

In pieno giorno, in piena strada, mentre il traffico della mattina bloccava l’incrocio tra piazzale della Radio e viale Marconi, uno scontro acceso con rissa tra stranieri accendeva la mattinata lasciando sconvolti i romani che in quei minuti andavano a lavorare.

UNA LITE PER FUTILI MOTIVI – Così giovedì mattina, sembra per una lite nata da futili motivi, due cittadini rumeni di 54 e 44 anni e un cittadino egiziano intorno ai 40 anni hanno inscenato una vera e propria zuffa che ha visto in strada il corpo a corpo tra i tre uomini. La discussione sorta nel parcheggio dell’ampio piazzale, spesso frequentato da parcheggiatori e ambulanti, ha subito destato l’attenzione delle forze dell’ordine.

CARABINIERI DI PASSAGGIO SULLA PIAZZA – Proprio in quei momenti infatti passava una pattuglia dei carabinieri  che hanno cercato, non senza difficoltà, di dividere i tre, riuscendo infine a interrompere la rissa. I tre sono stati arrestati con l’accusa di rissa aggravata e sono stati portati al pronto soccorso. Dopo i controlli del caso, che hanno visto i tre riportare feriti e prognosi fino a dieci giorni di cure, sono stati trattenuti presso la caserma del nucleo radiomobile di Roma dove aspetteranno di essere processati per direttissima.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI CINQUE QUOTIDIANO

[wpmlsubscribe list=”9″]