Colleferro, termovalorizzatori al collasso. Torna la crisi

Manca il Cdr e i Comuni ritardano nei pagamenti. Sindacati chiedono chiarimenti

0
289

A un anno dalla chiusura di Gaia e dalla costituzione della nuova società affiorano già le prime difficoltà per LazioAmbiente. Vecchie ruggini e difficoltà gestionali del ciclo rifiuti mai risolte. Il problema è sempre lo stesso: manca il Cdr e i Comuni non pagano. E così i sindacati scrivono alla Regione.

LA LETTERA – «Abbiamo inviato alla Regione Lazio una richiesta di incontro per fare il punto sulla situazione della Lazio Ambiente spa, l”azienda che gestisce il termovalorizzatore di Colleferro”. Lo dichiara in una nota il segretario provinciale dell”Ugl Chimici di Roma, Maurizio Morgia, aggiungendo che “siamo fortemente preoccupati per la situazione gestionale, all”orlo del collasso a causa della crisi di liquidita” dovuta al ritardo cronico nei pagamenti da parte dei Comuni che forniscono il combustibile derivato dai rifiuti, e non vorremmo che a pagarne il prezzo fossero i lavoratori».

I RITARDI NEI PAGAMENTI – «I ritardi nei pagamenti dei fornitori- e” scritto nella lettera inviata alla Regione Lazio- sta mettendo a rischio la continuita” dell”attivita” industriale, in quanto, in mancanza delle materie prime, per far rimanere le emissioni nei limiti previsti dalla legge non c”è altra possibilità che spegnere gli impianti”. A cio”, spiega Morgia, “si aggiunge che a causa della mancanza di fondi non possono essere effettuati gli investimenti che riteniamo necessari dopo dieci anni di esercizio degli impianti. Attualmente mancano anche i ricambi e i materiali sufficienti a garantire la manutenzione e un minimo di continuita”. Alla luce di questi elementi- conclude il sindacalista- confidiamo in una convocazione urgente per avviare un confronto su una situazione che potrebbe avere risvolti sociali ed economici drammatici».

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SU COLLEFERRO DIRETTAMENTE NELLA TUA MAIL

[wpmlsubscribe list=”6″]

È SUCCESSO OGGI...

Sabato al Museo di Roma l’opera lirica e la musica ungherese con Roma Tre...

Continuano le aperture straordinarie in orario serale del Museo di Roma Palazzo Braschi. Anche il prossimo sabato 29 luglio il museo che affaccia su Piazza Navona rimarrà aperto dalle 20 alle 24 (ultimo ingresso...

Metro chiusa da Termini ad Arco di Travertino il mese di agosto, Figliomeni: «Gravi...

“In arrivo altre giornate di passione per i numerosi pendolari che ogni giorno si trovano a transitare sulla Metro A, per recarsi al lavoro e per spostarsi per la città. Abbiamo ricevuto diverse segnalazioni...

Metro A, dal 31 luglio al 3 settembre servizio interrotto. Ecco dove

La linea A della metropolitana non sarà attiva nella tratta compresa tra Termini e Arco di Travertino dal giorno 31 luglio al 3 settembre per consentire lo svolgimento di lavori di completamento della stazione San Giovanni della linea...

Controlli della polizia all’Esquilino: scoperto un centro di riciclaggio di smartphone

Proseguono i controlli della Polizia di Stato nel quartiere Esquilino. Esercizi commerciali, B&B e affittacamere, sono le attività obiettivo delle verifiche messe in atto negli ultimi giorni dagli agenti del Commissariato Esquilino. Scoperto durante i controlli,...

Arriva il nuovo album di Nina Zilli: a settembre esce Modern Art

Venerdì 1 settembre esce MODERN ART, il nuovo album di studio di NINA ZILLI, un nuovo progetto discografico moderno, proprio come traspare dal titolo, che la cantautrice piacentina ama definire urbano/tropicale (è scritto tra Milano e la...