Papi Santi, caos in città. Tragedia alla vigilia

Si mette in moto la macchina organizzativa. Un ragazzo muore schiacciato dalla croce del Papa alla vigilia. Polemiche

0
101

Una commemorazione rovinata (forse) da una tragedia in Val Camonica. A Cevo un ragazzo di 21 anni è morto in seguito al crollo del crocifisso di Wojtyla. La scultura, dalla struttura ricurva, venne creata da Enrico Job per la visita a Brescia di papa Giovanni Paolo II nel centenario della nascita di Paolo VI. Per cause ancora da accertare la trave in legno ha ceduto e per il giovane, che era proprio sotto l’opera, non c’è stato nulla da fare.

L’ORGANIZZAZIONE – Intanto è stato messo a punto dalle strutture regionali il cordone di sicurezza per garantire la  protezione sanitaria ai pellegrini attesi a Roma nei giorni 26, 27 e 28 aprile per la canonizzazione di  Giovanni XXIII e Giovanni Paolo II. Ares 118 e Protezione civile regionale hanno predisposto un piano di maxi emergenza che prevede lo schieramento  da parte della struttura dedicata all’emergenza di 1000 uomini tra medici, infermieri e autisti, 87 mezzi, 80 squadre di soccorritori, 16 tende come punti medici avanzati, 5 “punti mamma” .

LA PROTEZIONE CIVILE REGIONALE – La Protezione civile regionale da parte sua, metterà a disposizione 1500 volontari attivi in 220 associazioni. Sono stati impegnati per questa operazione circa 1 milione e 100 mila euro più il rimborso di legge previsto per i volontari della protezione civile. Per l’occasione l’Ares ha attivato il numero verde 800 118 800 per fornire alla cittadinanza e a tutti i partecipanti all’evento informazioni e consigli sanitari  ed attivare ove necessario i servizi territoriali. “Voglio ringraziare i tanti volontari e operatori che nelle prossime ore diventeranno il valore aggiunto di questa grande giornata di festa e di fede – ha commentato il presidente Nicola Zingaretti – la Regione Lazio, darà il suo contributo mettendo in campo mezzi e uomini, convinti che questo evento storico debba svolgersi in assoluta serenità, uniti nel ricordo di due grandi personalità del ‘900”.

IL PROGRAMMA – Lo scenario operativo prevede la presenza stimata tra le ottocentomila e il milione di persone che impegneranno l’area direttamente interessata di Piazza San Pietro, Piazza Pio XII, Via della Conciliazione, Castel Sant’Angelo, Piazza Risorgimento, Piazza Sant’Uffizio e le aree limitrofe nonché tutte le aree impegnate nel corso dell’afflusso e del  deflusso dei fedeli. I partecipanti raggiungeranno la città di Roma presso le stazioni ferroviarie, l’aeroporto Leonardo da Vinci di Fiumicino, il Porto di Civitavecchia, le aree di parcheggio e lungo le principali direttrici stradali ed autostradali Nord, Sud, Est. In base a questo le risorse sanitarie straordinarie saranno posizionate nei diversi settori di riferimento: Settore 1: Piazza San Pietro – Via  della Conciliazione – areale lato sinistro fronte Basilica – areale lato destro fronte Basilica. Settore 2: Castel Sant’Angelo – Piazza Adriana; Settore 3:Piazza Risorgimento – Metro Ottaviano; Settore 4: aree limitrofe e aree di afflusso e deflusso (stazioni ferroviarie, Metro, aree parcheggio). È previsto che i 16 punti medico avanzati predisposti su tenda siano attrezzati  per il primo soccorso con attrezzatura per piccola patologia e stabilizzazione dei pazienti gravi (Monitor defibrillatore, Set per IOT, ecc. )con un personale medico  e infermieristico. Lo schieramento dei  mezzi di soccorso è  composto da 77 ambulanze di cui 31 con medico a bordo e attrezzatura ALS –Monitor defibrillatore Set per IOT e 46 con personale sanitario infermieristico e attrezzatura per il primo soccorso. Una tenda sarà adibita ai codici bianchi mentre i punti mamma/bambino saranno 5. Le auto mediche con personale medico ed infermieristico dotate di dispositivi per il supporto cardiologico (Monitor Defibrillatori) saranno 6, mentre 4 auto saranno utilizzate per il coordinamento tra le diverse risorse posizionate nell’areale . Prevista anche la presenza di due equipe Psicosociali di assistenza psicologica a supporto della attività sanitaria.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI CINQUE QUOTIDIANO

[wpmlsubscribe list=”9″]

 

 

È SUCCESSO OGGI...

videocamera furti borse cellulari alberghi roma

Il trucco per rubare borse e cellulari: videocamera svela come agivano

Operava negli alberghi del centro di Roma. Erano una vera e propria gang latino americana. Rubavano borse e oggetti di valore agli ospiti degli alberghi. E il modus operandi era sempre lo stesso. La...
La corsa all'interno della gara nazionale ciclistica "La garibaldina" Roberto Pierimarchi

Vigili del fuoco in bici in memoria di Roberto Pierimarchi

Un memorial, il primo, in ricordo di Roberto Pierimarchi. Uno di quegli eroi silenziosi che, senza tanti clamori, mettono quotidianamente a repentaglio la propria vita per proteggere quella altrui. Roberto, capo squadra del distaccamento...
roma san giovanni farmacia rapina tatuaggio

Rapina farmacia a San Giovanni: tradito da un tatuaggio

I carabinieri della stazione Roma San Giovanni hanno arrestato un romano cinquantenne ritenuto responsabile di aver commesso, lo scorso 8 marzo, una rapina a mano armata in una farmacia di via Corfinio, nel quartiere...
tuscolano

Crolla terrazzo di un palazzo al Tuscolano: grave un uomo

Dramma al Tuscolano, questa domenica mattina. Il terrazzo di un palazzo è improvvisamente crollato. Un uomo che stava stendendo i panni ad asciugare al sole è rimasto gravemente ferito. L'episodio è accaduto in via...
Controlli dei Carabinieri auto notte movida

Movida tossica a Roma: blitz dei carabinieri

Sedici spacciatori arrestati e centinaia di dosi di droga sequestrate. Hashish, marijauana, cocaina, ketamina e MDMA, tra le altre. È il bilancio dell’intensa attività antidroga eseguita dai carabinieri del comando Provinciale di Roma. L'ennesima...