Termini, chiede biglietto: spinte e sputi contro addetto Fs

L'episodio durante i consueti controlli ai varchi della stazione

0
385

Chiede il biglietto del treno e viene aggredito fisicamente. E’ accaduto ieri pomeriggio alla stazione di Roma Termini al binario otto, dove un addetto di Protezione Aziendale è rimasto vittima di spinte e sputi.

Come riporta una nota ufficiale di Ferrovie dello stato “un uomo ha forzato i varchi di accesso ai binari perché sprovvisto di biglietto. Raggiunto dal personale Fs ha reagito con spinte e sputi  contro l’addetto che gli stava impedendo di salire su un treno”. L’uomo è stato identificato dalla polizia Ferroviaria,  mentre l’operatore di Fs è stato accompagnato all’ospedale Spallanzani per accertamenti.

“Purtroppo – continua la nota – non è la prima volta che accadono reazioni così eccessive, un episodio simile era già successo qualche giorno prima”. Non sempre però i criminali riescono a farla franca. Tempo addietro un altro addetto di protezione aziendale è riuscito a fare arrestare un borseggiatore, restituendo così il portafoglio rubato al suo legittimo proprietario.

La scorsa settimana, invece, un uomo ha preso “in ostaggio” un treno, ritardandone addirittura la partenza. Già noto alla polizia per aver aggredito per ben cinque volte il personale di FS, l’uomo, un sedicente rivenditore, è stato intercettato da un operatore FS, rifiutandosi di scendere dal Frecciarossa diretto per Napoli.
Rapidamente fermato dagli agenti di Polizia Ferroviaria, è stato denunciato da Ferrovie dello Stato Italiane per interruzione di pubblico servizio».

È SUCCESSO OGGI...