Rampelli: «Situazione di emergenza nei campi nomadi»

0
929

Una delegazione di Fratelli d’Italia-Alleanza nazionale di Roma guidata dal capogruppo alla Camera dei deputati Fabio Rampelli ha oggi effettuato un sopralluogo nel campo nomadi di via Salone a Roma. “Abbiamo trovato – ha detto Rampelli – una situazione terribile, rifiuti ovunque, fetore insopportabile dalla fogna ostruita, degrado ambientale e sociale, bambini ovunque che invece sarebbero dovuti stare a scuola, continue perdite di acqua, tracce di fuochi ovunque. Non riusciamo a capire che fine facciano i 25 milioni di euro all’anno che il Comune di Roma stanzia per la scolarizzazione ne’ le centinaia di milioni per la manutenzione di queste cloache”. “Ne’ riusciamo a rassegnarci all’idea che la Capitale d’Italia debba continuare ad avere campi nomadi le cui condizioni igienico-sanitarie-sociali sono incompatibili con il diritto alla legalita’ e alla pulizia dei cittadini italiani. A tutto cio’ si aggiungono le piaghe dell’illegalita’ manifestata anche dai circa quaranta arresti domiciliari e obblighi di firma presenti nel campo di Salone e dai continui fumi tossici prodotti per estrarre rame da cavi regolarmente rubati da insediamenti pubblici”, ha aggiunto. “Il gravissimo fenomeno della mendicita’ infantile e il proliferare del rovistaggio nei cassonetti sono solo le piu’ recenti ‘anomalie’ di questa tragedia”, ha proseguito. “Tra la ‘marzianita” dell’ex sindaco Marino e il dilettantismo della sindaca Raggi – ha concluso Rampelli – Roma si trova in una situazione di totale abbandono. Su questa situazione che lede il principio base della convivenza chiedero’ alla commissione d’inchiesta sullo stato delle periferie di audire urgentemente il ministro dell’Interno Minniti”