Artena, al via demolizione della casa: all’interno una ragazza incinta

0
4957
artena panorama

“Era stata sospesa lo scorso 6 marzo, la demolizione di un abitazione in cui viveva, unitamente al compagno, una giovane 22enne di Artena, al quarto mese di gravidanza. Nemmeno 15 giorni ed ecco la nuova doccia gelata: la demolizione dell immobile verrà eseguita a partire dal 21 marzo. Iniziano a dispiegarsi gli effetti della bomba sociale”. Dichiarano in una nota dal Comitato Equi Diritti.

 

“Si tratta di una vicenda che riguarda potenzialmente almeno 180.000 famiglie nella sola Regione Lazio – si legge nel comunicato – Tante infatti sono le domande di sanatoria inaccoglibili nella sola Regione Lazio, cui vanno aggiunte le disposizioni dei giudicati ed un imprecisato numero di ‘case fantasma’. L’accelerazione sulle acquisizioni e sulle demolizioni è avvenuta dopo il protocollo d’intesa, stilato tra la Procura della Repubblica di Velletri e la Regione Lazio. Un protocollo che lungi dall’essere applicato per scopi più nobili, come l’abbattimento degli ecomostri e degli abusi speculativi, rischia di far sprofondare I Comuni dei Castelli in una vera e propria emergenza sociale. Ora vigileremo se la ‘dura lex sed lex’ sarà coerente con se stessa anche nell”applicazione del diritto all”assistenza alloggiativa delle famiglie che rischiano di ritrovarsi in mezzo ad una strada. Siamo scettici su come ingià delicati equilibri di bilancio dei piccoli Comuni, possano farsi carico di un emergenza del genere. Intervenga il Consiglio Regionale ma sopratutto intervenga il Governo. Forse è il caso che si inizi a parlare di strutture e centri di accoglienza anche per I cittadini Italiani, gli stessi cui vengono ‘demoliti’ gli sforzi di una vita, per sottrarsi alle condizioni di indigenza”.

LASCIA UN COMMENTO