Lotta tra galli tra Eur e Esquilino: allarme scommesse illegali

0
745

E’ boom di scommesse clandestine e giochi illegali tra le comunità immigrate di Roma. I gruppi di stranieri crescono e con essi la voglia di divertirsi: sono soprattutto filippini, cinesi e bangladesi che lavorano a Roma.

GIOCHI NEI PARCHI – Le loro famiglie si ritrovano, specie nel fine settimana, nei parchi della capitale soprattutto a Roma nord e tra un barbecue e un gioco di gruppo amano giocare d’azzardo, rispettando le loro tradizioni. Ecco dunque la lotta tra i galli come uno dei giochi più gettonati e sui quali si scatenano le scommesse illegali. A dare la notizia è l’agenzia Agipro, specializzata in scommesse, a ricordare come nelle varie comunità si prediligano diversi giochi. I cinesi, ad esempio, amano molto i dadi; i filippini si dilettano al poker ma organizzano spesso incontri di lotta tra galli da combattimento con inevitabile contorno di scommesse illegali; i nordafricani amano le slot machines, mentre gli europei dell’est non disdegnano le lotterie e i gratta e vinci.

PARCHI DI ROMA NORD – Restano sempre di attualità le bische clandestine. Regno dei giochi sono i parchi della zona nord di Roma, ma anche quartieri popolari e molto frequentati da stranieri con in testa il rione Esquilino. Altri punti caldi della città sono l’EUR e quartieri a sud di Roma molto popolati da stranieri di diverse provenienze. Insomma, se non bastassero la miriade di sale slot e centri di scommesse autorizzati, ecco a voi il gioco illegale tra stranieri.

[form_mailup5q]