Semafori, si accorcia il tempo del giallo: pioggia di multe

0
693

Non sembrava possibile ma la tanto paventata sentenze si è verificata: il tempo di persistenza del colore giallo del semaforo si accorcerà, passando dagli attuali cinque secondi ai 3 secondi, così come stabilito da una sentenza della Cassazione, ribadendo quanto affermato nel settembre.

IDEALE PER FRENARE A 50 METRI – Il tempo stabilito dalla sentenza è esattamente quello necessario a frenare in tempo dalla distanza di 50 metri. Il punto è che è anche il tempo minimo per farlo. Dunque, in una città come Roma che guarda al giallo come a un colore che non esiste, e la maggior parte dei cittadini passa per questo senza badarci (e spesso anche con il rosso), aver accorciato il tempo del giallo a 3 secondi equivale a dire che aumenteranno i pericoli agli incroci. Non solo, ma se il provvedimento fa paura agli automobilisti sul fronte della sicurezza, provocherà reazioni anche su quello delle multe, che si temono copiose dopo l’accorciamento del tempo di durata.

ARRIVANO LE MULTE – Multe che saranno fatte dai nostri vigili urbani e che andranno a rimpinzare le esangui casse dei nostri municipi. Qualcuno potrà dire: cosa è mai un secondo in meno? Ma a quanto pare, anche con un solo decimo di secondo in meno, negli stati uniti sono stati realizzati milioni di introiti in più dagli incassi delle multe, come ha raccontato di recente un importante quotidiano nella sua rubrica motori.

[form_mailup5q]