Colleferro, la salute dei bambini «in pericolo»

Eccesso di ingressi in ospedale rispetto alla media regionale. Le mamme chiedono un intervento delle istituzioni

0
206

«L’aria che respiriamo ci uccide». E il grido di allarme lanciato dall’A.MA, Associazione Mamme Colleferro, che ieri sera in collaborazione con Minerva Pelti, Associazione Genitori bambini malati di tumore e la Rete per la Tutela della Valle del Sacco (Retuvasa), ha organizzato una conferenza dal titolo “Inquinamento e salute dei bambini. Cosa c’è da fare e cosa c’è da sapere”. Sono intervenuti
 la dottoressa Laura Reali, referente dell’Associazione Culturale Pediatri, la dottoressa Rosanna Palazzi e il dottor Andrea Satta.Tutti i pareri medici concordano sulla gravità della situazione ambientale della Valle del Sacco. Gli ultimi studi confermano la presenza del betaesaclorocicloesano (la sostanza inquinante trasportata dal fiume fin dagli anni 70 e componente di pesticidi) nel sangue dei residenti. Quanto questa sostanza possa incidere sulle patologie tumorali non è dato saperlo. O, meglio, gli scienziati si mantengono cauti e attendono i riscontri dei campioni analizzati. Di certo negli ultimi anni e in particolare sui bambini è stato riscontrato un +40% di accessi in ospedale rispetto alla media regionale.«Colleferro è una città malata da troppi anni – spiega Lisa Nardone, presidente dell’associazione mamme Colleferro. Da troppi anni subiamo passivamente politiche scellerate per questo territorio. Il nostro obiettivo è quello di creare un gruppo di genitori attivi che porti a tutta la cittadinanza questi problemi reali per i nostri figli – continua. Dobbiamo però riscontrare l’assenza delle mamme di Colleferro a questa iniziativa. E questo purtroppo è un segnale negativo. Il nostro sogno è quello di realizzare una bonifica seria di questo sito industriale e ridurre le fonti di inquinamento».«La politica ha via via abbandonato questa valle – spiega Alberto Valleriani della Rete per la Valle del Sacco. Ci hanno declassato da sito di interesse nazionale a sito regionale, come dire che i problemi da queste parti sono finiti. E invece non è così. Basta dare un’occhiata in giro per accorgersi dello scempio in questo territorio. Non sappiamo inoltre – continua – quale futuro ci aspetta. L’Italia è uno dei pochi paesi che non ha ratificato la convenzione di Stoccolma che vieta l’uso dei pesticidi perché considerati cancerogeni».

È SUCCESSO OGGI...

Centocelle: arrestati fidanzati pusher

I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma San Pietro hanno arrestato un 33enne di Catania, senza occupazione e con precedenti, e una 29enne della provincia di Bari, senza occupazione, con l’accusa di detenzione...
Pd, Pd Roma, Orfini, Barca, Esposito, Marroni, primarie, partito, democratico

Il popolo Dem al voto per le primarie: incognita affluenza

Il popolo dem al voto oggi per le primarie del partito nella sfida a tre fra l'ex premier Renzi, il guardasigilli Orlando e il governatore della Puglia Emiliano. Si vota in 10 mila gazebo...
alatri

Drogava bambino e lo costringeva a realizzare filmini hard: orrore a Pomezia

Una brutta storia di pedofilia che giunge finalmente a conclusione, almeno nelle aule di giustizia. E’ stato condannato a 22 anni di reclusione e 150mila euro di risarcimento il 41enne pedofilo che abusava del vicino...

1 maggio Carabinieri a cavallo per i parchi di Roma

Anche per il primo maggio, così come era stato positivamente sperimentato a Pasqua, ci saranno anche pattuglie di Carabinieri a cavallo, a piedi e con auto elettriche impiegate nelle aree verdi della Capitale per...

Raggi: «Roma no ostaggio di centurioni»

"In tema di sicurezza, in particolare nelle zone dedicate alla movida, gli uffici capitolini stanno completando la mappatura delle aree che saranno incluse nell'ordinanza anti-alcol. Un lavoro puntuale, effettuato in stretta sinergia con Municipi,...