Tivoli, black out in ospedale. Danni e polemiche

0
95

Un nuovo, presunto,  caso di sperpero di denaro pubblico causato dalla negligenza. Nei giorni scorsi i medicinali conservati nei frigoriferi della farmacia dell’ospedale San Giovanni Evangelista di Tivoli, sarebbero andati perduti a causa del malfunzionamento dell’impianto elettrico. A denunciarlo in una nota Marco Vincenzi, capogruppo del Partito Democratico al Consiglio regionale del Lazio.

«Un danno di circa 200mila euro provocato, come sembra, da incuria e superficialità dei manager dell’azienda sanitaria – dice Vincenzi – visto che da tempo la direzione della farmacia dell’ospedale tiburtino aveva segnalato  la necessità di prevedere un sistema di allarme in caso di interruzione di energia elettrica e sollecitato l’installazione di dispositivi semplici, ma efficaci, per evitare il rischio di sprechi ingiustificati. Se tutto questo fosse confermato, siamo di fronte ad un caso di cattiva gestione da parte dei vertici della Asl Rm G. Si tratterebbe di uno spreco intollerabile di denaro dei contribuenti, di fronte al quale chi ha sbagliato deve assumersi le proprie responsabilità».

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SU TIVOLI DIRETTAMENTE NELLA TUA MAIL

[wpmlsubscribe list=”34″]