Open day al Policlinico Gemelli per la giornata del morbo di Parkinson

0
90

Aumentare la consapevolezza per condividere le scelte. Con questo approccio il policlinico Gemelli festeggia sabato la giornata del Parkinson. Un team multidisciplinare formato da neurologi, foniatri, riabilitatori neuromotori, nutrizionisti, neurochirurghi, geriatri darà informazioni e consigli pratici ai malati e ai loro familiari, l’illustrazione di un percorso di diagnosi e trattamento guidato per i pazienti all’interno del Policlinico Gemelli e per finire nella hall del Policlinico un concerto di Edoardo Vianello.

Attraverso queste iniziative il Polo Neuroscienze del Policlinico universitario “A. Gemelli” partecipa sabato alla Giornata Nazionale Parkinson  (www.giornataparkinson.it) che sarà celebrata sabato 30 novembre, promossa dalla Lega Italiana per la lotta contro la Malattia di Parkinson, le Sindromi Extrapiramidali e le Demenze e da Dismov-Sin-Associazione Italiana Disordini del Movimento e Malattia di Parkinson.

«Abbiamo pensato che il luogo ideale in cui gestire questo paziente sia il Day hospital dedicato non solo all’anziano, ma alla fragilità – spiega Anna Rita Bentivoglio, responsabile dell’Unità Operativa dei Disturbi del Movimento presso il Polo Neuroscienze del Gemelli. Per questo è stato disegnato un itinerario, all’interno del Dipartimento di Geriatria, Neuroscienze, Ortopedia del Gemelli, che prevede una serie di valutazioni per tutti (prevenzione dell’osteoporosi, dei disturbi cardio e cerebrovascolari) e percorsi individuali, disegnati sulle esigenze di ciascuno».

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI CINQUE QUOTIDIANO

[wpmlsubscribe list=”9″]