Inchiesta Stamina, 20 persone indagate

Associazione a delinquere e truffa. Durissime le accuse rivolte all'associazione di Davide Vannoni

0
165
Infermieri e operatori socio sanitari

Associazione a delinquere e truffa. Sono durissime le accuse con cui si chiude l’inchiesta della procura di Torino su Stamina e sul suo fondatore, il “guru” Davide Vannoni. Una cura (a base di cellule staminali del midollo) non solo inutile, ma anche dannosa secondo i magistrati: niente test sui preparati, nessuna pubblicazione scientifica, ne’ informazione ai pazienti sui potenziali rischi.

VENTI INDAGATI – Venti gli indagati: tra questi, oltre a Vannoni, il suo braccio destro Marino Andolina, Gianfranco Merizzi, amministratore delegato della Medestea Internazionale Spa, Erica Molino, biologa (non iscritta all’albo) con rapporto di lavoro con la Stamina Foundation, accusata di consegnare per le infusioni ai pazienti “materiale biologico di cui essa stessa ignorava la composizione finale”. Indagati anche i biologi russi e ucraini Klimenko Vyacheslav e Olena Scheghelska. Nell’inchiesta sono coinvolti tra gli altri anche un dirigente dell’Ires Piemonte, Marcello La Rosa; il medico Leonardo Scarzella, specialista in neurologia all’ospedale Valdese di Torino; la direttrice sanitaria degli Spedali Civili di Brescia Ermanna Derelli; il responsabile dell’ufficio ricerca e sperimentazione clinica dell’Aifa Carlo Tomino. Le accuse per Vannoni sono: associazione a delinquere finalizzata alla truffa, somministrazione di medicinali guasti in modo pericoloso per la salute, esercizio abusivo della professione medica.

LE ACCUSE – I pazienti sottoposti alle cure tra il 2007 e il 2009, secondo l’accusa avrebbero versato somme dai 30mila ai 50mila euro a Stamina Foundation Onlus, per la ricerca sulle staminali, nonostante l’assenza di riscontri. “Non sono stupita. Ora vedremo l’esito del processo. Questa e’ una vicenda che ha tenuto l’Italia con il fiato sospeso e me con molte preoccupazioni e ansie”, ha commentato il ministro della Salute Beatrice Lorenzin, che ha specificato che il lavoro del Comitato scientifico nominato dal ministero per valutare il metodo Stamina proseguira’.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI CINQUE QUOTIDIANO

[wpmlsubscribe list=”9″]

È SUCCESSO OGGI...

Lazio-Spal, aggrediti due tifosi ospiti. Un arresto

Dovrà rispondere di rapina aggravata il tifoso biancoceleste che ieri sera, al termine della partita Lazio-Spal, insieme ad altre persone, ha aggredito due tifosi ospiti rei di indossare le sciarpe della Spal. Sono stati gli agenti...

Rubano motociclo d’annata, ma vengono ripresi da una telecamera

Due fratelli romani di 29 e 35 anni sono stati scoperti e denunciati a piede libero dai carabinieri della Stazione di Cerveteri dopo aver rubato una vespa d’annata, caricandola sulla loro auto. I militari sono...

Canile Villa Andreina incustodito mentre un incendio lambisce le gabbie degli animali

Acilia, domenica ore 13, villa Andreina canile privato convenzionato col Comune di Roma dal mese di giugno 2014, recentemente ha anche ottenuto una proroga. I cani reclusi nella struttura, rigorosamente chiusa al pubblico, sono circa 70 di cui 6 recentemente trasferiti da Muratella oltre...

Ciampino, un’estate di fuoco: emergenza incendi boschivi

L'estate 2017 è stata finora la più impegnativa​, ​da​ molti anni a questa parte​,​ nella regione Lazio e nella provincia di Roma per quanto riguarda il fenomeno degli incendi boschivi, tanto da far emanare dalla Prefettura...

Ladispoli, divieto di uso dell’acqua potabile in due frazioni

L’amministrazione del sindaco Grando informa i cittadini che è stata emessa ordinanza di divieto di consumo per uso alimentare dell’acqua a Monteroni e Marina di San Nicola. Nella frazione di Monteroni l’analisi chimica ha rilevato...