Inchiesta Stamina, 20 persone indagate

Associazione a delinquere e truffa. Durissime le accuse rivolte all'associazione di Davide Vannoni

0
131
Infermieri e operatori socio sanitari

Associazione a delinquere e truffa. Sono durissime le accuse con cui si chiude l’inchiesta della procura di Torino su Stamina e sul suo fondatore, il “guru” Davide Vannoni. Una cura (a base di cellule staminali del midollo) non solo inutile, ma anche dannosa secondo i magistrati: niente test sui preparati, nessuna pubblicazione scientifica, ne’ informazione ai pazienti sui potenziali rischi.

VENTI INDAGATI – Venti gli indagati: tra questi, oltre a Vannoni, il suo braccio destro Marino Andolina, Gianfranco Merizzi, amministratore delegato della Medestea Internazionale Spa, Erica Molino, biologa (non iscritta all’albo) con rapporto di lavoro con la Stamina Foundation, accusata di consegnare per le infusioni ai pazienti “materiale biologico di cui essa stessa ignorava la composizione finale”. Indagati anche i biologi russi e ucraini Klimenko Vyacheslav e Olena Scheghelska. Nell’inchiesta sono coinvolti tra gli altri anche un dirigente dell’Ires Piemonte, Marcello La Rosa; il medico Leonardo Scarzella, specialista in neurologia all’ospedale Valdese di Torino; la direttrice sanitaria degli Spedali Civili di Brescia Ermanna Derelli; il responsabile dell’ufficio ricerca e sperimentazione clinica dell’Aifa Carlo Tomino. Le accuse per Vannoni sono: associazione a delinquere finalizzata alla truffa, somministrazione di medicinali guasti in modo pericoloso per la salute, esercizio abusivo della professione medica.

LE ACCUSE – I pazienti sottoposti alle cure tra il 2007 e il 2009, secondo l’accusa avrebbero versato somme dai 30mila ai 50mila euro a Stamina Foundation Onlus, per la ricerca sulle staminali, nonostante l’assenza di riscontri. “Non sono stupita. Ora vedremo l’esito del processo. Questa e’ una vicenda che ha tenuto l’Italia con il fiato sospeso e me con molte preoccupazioni e ansie”, ha commentato il ministro della Salute Beatrice Lorenzin, che ha specificato che il lavoro del Comitato scientifico nominato dal ministero per valutare il metodo Stamina proseguira’.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI CINQUE QUOTIDIANO

[wpmlsubscribe list=”9″]

È SUCCESSO OGGI...

civitavecchia carabinieri auto

Civitavecchia, finge una rapina per rubare l’incasso del suo ufficio: scoperta

I Carabinieri della Compagnia di Civitavecchia, a conclusione indagini, hanno denunciato in stato di libertà una 35enne, con le accuse di simulazione di reato e furto aggravato. LA PRESUNTA RAPINA E LE INDAGINI DEI CARABINIERI L’operazione...
casilina Arrestato dai carabinieri un 38enne romano

Casilina, scoperto il rapinatore solitario di farmacie e supermercati

I Carabinieri della Stazione Roma Alessandrina, hanno dato esecuzione ad una ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Roma, su richiesta della locale Procura della...

Regione, Ministero e Roma Capitale uniti sugli inceneritori. Il Comune di Colleferro sta dalla...

Apprendiamo con profondo rammarico dell’accordo che hanno trovato Regione Lazio, Ministero dell’Ambiente e Roma Capitale sugli inceneritori. Ovviamente non è prevalso il buon senso ed invece di chiudere col passato ed iniziare la riconversione...

Circondano una turista e le rubano il portafogli: fermata una baby gang

Hanno pazientemente seguito gli spostamenti della loro vittima designata, una turista giapponese di 30 anni, che stava ammirando il Colosseo da largo Agnese e, giunto il momento propizio, l'hanno letteralmente circondata e presa d'assalto...
Controlli dei Carabinieri auto notte movida

Roma, tenta di violentare 16enne ma lei l’accoltella

È in stato di fermo, piantonato dalla polizia in ospedale, un bengalese di 28 anni accusato di aver tentato di violentare una 16 anni che rientrava a casa a Montesacro. I fatti sono avvenuti due notti...