Il ministro della salute Lorenzin in visita all’ospedale di Colleferro

Ad accoglierla il sindaco Cacciotti ed altri esponenti politici: confronto sui risultati della struttura

0
135
Ospedale Colleferro

Il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, ha visitato stamani l’ospedale “L. Parodi Delfino” di Colleferro. Il ministro si è soffermata in particolare nei reparti di rianimazione, non ancora attivati, del Pronto soccorso e di cardiologia. Presenti molti politici e rappresentanti delle istituzioni, oltre al sindaco Mauro Cacciotti, che era accompagnato dal consigliere regionale Pino Cangemi e i sindaci del comprensorio.

LE PAROLE DEL SINDACO CACCIOTTI – “Questo ospedale è il punto centrale, indispensabile, per migliaia di cittadini di un vasto territorio e tale deve rimanere” ha detto al ministro Lorenzin il sindaco Cacciotti quando, al termine del sopralluogo – si legge in una nota del comune di Colleferro – si sono riuniti nella sala attesa degli ambulatori per un confronto. “Questo ospedale serve oltre 150.000 persone e, da quando quello di Anagni è stato chiuso, ne assiste ancora di più, diventando il riferimento di molti utenti anche della provincia di Frosinone”, ha detto Cacciotti, comunicando al ministro di averle preparato un promemoria in cui aveva riportato tutti i dati significativi dell’ospedale e le questioni irrisolte, tra cui lo spostamento del reparto di ostetricia, la carenza di personale, la rianimazione finita e mai aperta, i laboratori analisi, etc. al fine di poter avere un’idea quanto più precisa della situazione allo stato attuale. “Il ministro Lorenzin- si legge ancora nella nota- ha assicurato che si sarebbe personalmente accertata sulle motivazioni delle scelte fatte nel nuovo piano aziendale Asl del Lazio riguardo alcune importanti questioni sottopostele dal sindaco e dai diretti interessati nel corso del suo sopralluogo, tra cui, in primis, i servizi di laboratorio e di ematologia. Razionalizzare la spesa sanitaria è necessario, ha sottolineato, ma deve essere fatto garantendo la qualità dei servizi resi”.

RICEVI TUTTE LE NOTIZIE SU COLLEFERRO DIRETTAMENTE NELLA TUA MAIL

[wpmlsubscribe list=”6″]

È SUCCESSO OGGI...

Mafia, Zingaretti: «Complimenti a forze dell’ordine e magistratura per importante operazione condotta»

“Ringrazio i Carabinieri del Comando Provinciale di Roma che insieme ai Finanzieri del Nucleo di Polizia Tributaria di Roma hanno condotto e portato a termine una delle più importanti inchieste della Procura di Roma,...

Stazione Tiburtina: immigrato aggredisce brutalmente un commerciante

Ancora un’aggressione alle stazioni di Roma e questa volta a farne le spese un semplice commerciante. Era nel suo negozio, nella sua attività. Aveva aperto da poco tempo un bar di fronte la Stazione...
Securpol

Securpol, posti di lavoro a rischio: i dipendenti scendono in piazza

Manifestazione pacifica e autorizzata, questa mattina, davanti al tribunale di Viale Giulio Cesare a Roma. Più di 450 persone, fra dipendenti e guardie giurate della Securpol, affiancati anche dai familiari, sono accorse da tutta...

Castelli Romani, chiusa una casa di riposo illegale

Non aveva ricevuto alcuna autorizzazione per avviare la sua attività, dall’autorità competente, e così, è finito nei guai il titolare di una casa di riposo per anziani a Lanuvio. Quando gli agenti della Polizia di Stato del commissariato di...
truffa pellet

Truffe per la vendita di pellet: ecco come funzionano

Associazione per delinquere finalizzata alla truff. Per questo reato il 21 giugno scorso un 65enne è stato condannato in primo grado dal tribunale di Rieti alla pena di anni 4 e mesi 8 di...