Bambini e salute mentale, cinque progetti per aiutare le famiglie

I fondi sono stati erogati dal Consiglio regionale del Lazio su richiesta della Asl Rm4

0
520
salute mentale

La salute mentale costituisce parte integrante della salute e del benessere generale. I primi anni di vita sono cruciali per la promozione della salute mentale e la prevenzione dei disturbi mentali, poiché fino al 50% delle patologie psichiatriche dell’adulto, iniziano prima dei 14 anni d’età. Nel nostro paese, il numero di adolescenti in condizioni di disagio psicologico, che potenzialmente può sfociare in disturbo vero e proprio, rappresentano il 7-8% della popolazione giovanile. Il Servizio per l’età evolutiva si occupa dell’individuazione precoce, del trattamento e della prevenzione dei disturbi legati alle aree dello sviluppo (affettiva, cognitiva, motoria e relazionale) nell’età compresa fra zero e diciotto anni.

Ogni anno nei TSMREE dei quattro distretti della ASL ROMA4 afferiscono circa 3000 pazienti con problematiche diverse e con diversi livelli di gravità. I Servizi per la Salute Mentale in età evolutiva assolvono un doppio ruolo, di cura nei confronti dei disturbi presenti nel corso di questa fascia d’età, e di prevenzione nei confronti dei disturbi psichiatrici delle età successive e dell’età adulta. Occuparsi della prevenzione del disagio degli adulti a tutti i livelli significa curare presto e bene il disturbo in età evolutiva, significa riconoscere il disagio psicologico prima che si trasformi in disturbo.

In base alla nostra esperienza, le risorse specifiche destinate alla salute mentale di bambini e adolescenti sono ampiamente insufficienti per rispondere in modo efficace alle richieste di intervento che negli ultimi anni sono aumentate in maniera esponenziale. Per poter dare risposte, anche se parziali, alle continue domande di aiuto che pervengono ai servizi, si propone la realizzazione di cinque progetti che hanno lo scopo di aiutare le famiglie nella gestione sia di casi complessi da un punto di vista clinico, sia di casi con valenza sociale e di promuovere il benessere mentale nei soggetti che vi partecipano. La caratteristica fondamentale è che tali iniziative sono originali in quanto, attualmente, non sono presenti sul territorio interventi terapeutico-riabilitativi, gratuiti, rivolti a minori affetti dalle patologie descritte (Spettro autistico, ADHD, Ritardo cognitivo), volti a supportarli nel recupero di abilità e competenze relazionali e sociali. Alle difficoltà di bambini e ragazzi concorrono, anche specifiche fasi della vita familiare, in cui eventi critici, come separazioni, sfratti e perdita del lavoro dei genitori, aumentano notevolmente le situazione di fragilità.

Queste circostanze, da affrontare in un’ottica di prevenzione, possono generare situazioni di indigenza sia materiale sia educativa di bambini e ragazzi e rendere fondamentali risposte di sostegno, di affiancamento e aiuto Per questo motivo, l’utente, è il protagonista principale del percorso riabilitativo, ma dato che il fine ultimo è restituirgli autodeterminazione, autonomia personale e competenze sociali nel proprio ambiente di vita, è previsto un percorso formativo teorico-pratico che prevede la partecipazione dei familiari, dei referenti clinici e degli insegnanti.
I cinque progetti sono destinati agli utenti e ai loro familiari afferenti al territorio della ASLROMA4 e sono coordinati dalla Dott.ssa Marcella Deiana, psicologa- psicoterapeuta presso il TSMREE della ASL Roma 4.

I fondi per la realizzazione dei progetti sono stati erogati dall’Ufficio di Presidenza del Consiglio Regionale del Lazio, su richiesta del Direttore Generale della ASLROMA4, Dr. Giuseppe Quintavalle, con l’interessamento del Consigliere Regionale SEL-SI Gino De Paolis

LASCIA UN COMMENTO

È SUCCESSO OGGI...

Morte di Gloria Pompili, arrestati i responsabili

I carabinieri del comando provinciale di Latina hanno dato arrestato due persone ritenute responsabili della morte di Gloria Pompili, la giovane nata a Frosinone (classe 1993) e ritrovata morta il 23 agosto scorso. La ragazza...

Prende la targa dell’auto della sorella e la utilizza per girare con un’auto rubata

Aveva apposto le targhe della vettura intestata alla sorella su un’auto rubata e se ne andava in giro per le vie del quartiere Tor Bella Monaca. Nel corso di un controllo alla circolazione stradale però,...
villa Borghese

Donna tedesca stuprata a Roma, Codacons contro il Comune

  Un esposto alla Procura della Repubblica di Roma affinché siano accertate le responsabilità dell’Amministrazione comunale in merito alla violenza sessuale subita da una donna tedesca a Villa Borghese. “Vogliamo si faccia luce sulla vigilanza nei...

Rapina in pasticceria, ladro punta coltello alla gola e il cassiere reagisce

E’ entrato in una pasticceria, ha superato il banco e ha puntato un coltello alla gola al cassiere per farsi consegnare l’incasso. Ma qualcosa è andato storto perché la vittima ha reagito e lo...

Coltiva marijuana in casa, fermato 40enne

Un 40enne di Tarquinia, in uno stanzino nascosto dall’armadio della camera da letto, ha  allestito una serra perfettamente attrezzata per coltivare la marijuana. I carabinieri della Stazione di Tarquinia, nel corso di mirati servizi finalizzati...