Carceri, detenuto muore al Santo Spirito: è il quindicesimo del 2013

L'uomo aveva 82 anni e doveva scontare una pena fino al 2026

0
159

Aveva 82 anni, il “fine pena” fissato al 2026 e nonostante l’età stava scontando in carcere la sua condanna. Ma è morto all’ospedale Santo Spirito da recluso. Nella sua cella del carcere di Regina Coeli si era sentito male. Subito soccorso e trasportato all’ospedale romano di Santo Spirito, è deceduto dopo due giorni di agonia. E’ morto così un detenuto di 82 anni.La notizia del quindicesimo decesso dall’inizio dell’anno all’interno di un carcere laziale piomba come un macigno sulle polemiche dentro e fuori il palazzo su amnistia e indulto. Quest’anno a Roma e Lazio sono stati cinque i suicidi, quattro i decessi per malattia e cinque morti per cause ancora da accertare. Ad essi una donna che lavorava come infermiera a Rebibbia.«Due settimane fa – ha detto il Garante – il Tribunale di Sorveglianza aveva rigettato la richiesta, presentata dai legali, di differimento della pena per motivi di salute. L’uomo era affetto da gravi patologie ed era anche stato colpito da ictus. Forse bisognerebbe riflettere sul fatto che una persona con questo quadro clinico ed anagrafico avrebbe dovuto scontare la sua pena in una struttura diversa dal carcere e maggiormente adatta alle sue condizioni».La vittima, S. C., aveva un fine pena previsto nel 2026. Nel 2005 a 75 anni di età, in preda ad una crisi depressiva aggredì una coppia cui aveva venduto l’appartamento e la falegnameria che gestiva. L’uomo venne ucciso, la donna gravemente ferita. Nel corso della sua detenzione l’uomo era stato anche a Rebibbia. «Non aveva contatti con l’esterno se non qualche saltuario colloquio con un anziano fratello» ricorda il garante dei detenuti del Lazio.«La morte di quest’uomo – ha concluso Angiolo Marroni – riporta in primo piano la questione dei detenuti anziani e malati reclusi nelle carceri di tutta Italia. Si tratta di decine di persone che spesso sono ospitate nelle infermerie e nei centri clinici perché hanno bisogno di un’assistenza continua che, in una situazione di emergenza, comporta costi umani ed economici sempre più difficili da sostenere».cinque

È SUCCESSO OGGI...

Calciomercato Lazio, Felipe Anderson va via?

Felipe Anderson al passo d'addio con la Lazio. Questa l'indiscrezione dell'emittente Radio Radio, secondo cui il trequartista brasiliano, in biancoceleste dal 2013, avrebbe chiesto al club di essere ceduto. Diversi i club italiani ed europei che...

Violenta lite con i vicini, fermata una coppia

Una coppia barricata nella propria auto, un uomo e una donna che impedivano loro di uscire dal veicolo e di allontanarsi. Questa la scena presentatasi alle pattuglie del Reparto Volanti, giunte in una via di...

Grave incidente per un giovane pilota romano

Simone Mazzola è stato trasferito oggi nella struttura riabilitativa di Montecatone. Il giovane pilota era ricoverato dal 19 maggio nel reparto di Rianimazione dell’ospedale Bufalini di Cesena per il grave trauma vertebro midollare riportato nell’incidente avvenuto sul circuito...

Incidono iniziali su una colonna, denunciati

Due giovani sono stati denunciati dalla polizia a Roma, sabato scorso, per aver inciso delle iniziali su una colonna al Palatino. Sono stati alcuni addetti a notare i ragazzi, seduti su una colonna a terra,...
Controlli dei Carabinieri

Oltre 6 chili di droga: 2 arresti vicino Mentana

I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Monterotondo hanno arrestato un 53enne del posto ed un 36enne, di Fonte Nuova, entrambi già noti alle forze dell’ordine, per detenzione ai fini di spaccio di...