Roma più povera: quasi raddoppiati nel 2013 gli ospiti delle mense caritatevoli

0
112

Il numero degli ospiti nelle mense capitoline convenzionate è passato dai 13.000/15.000 del 2012 ai 16.000/20.000 del 2013. Il numero dei pasti serviti, invece, è passato da 643.000 a 785.000, con un aumento del 21%. E i minori in povertà assoluta nella Capitale sono oltre 30.000 su un totale di 684.000 persone nelle regioni del centro Italia. Aumentano dunque nell’ultimo anno i poveri a Roma e nel resto d’Italia, come spiegato dall’assessore alle Politiche sociali, Rita Cutini, nel corso di una conferenza stampa durante la quale è stato anche presentato il nuovo accordo con le associazioni che forniscono pasti nelle mense sociali.

Ad usufruire delle mense di Roma sono cittadini appartenenti a tutte le classi sociali fino anche ad ex commercianti e piccoli imprenditori spinti alla povertà dalla crisi. «Come Campidoglio vogliamo affrontare il problema con convinzione ed energia- ha spiegato Cutini- a Roma c’è una rete importante per la solidarietà e quindi noi vogliamo essere affianco a queste associazioni. Il tema è mettere tra le priorità il contrasto alle povertà, sperando anche che segua l’impegno del Governo italiano. Per questo ieri il rapporto con le associazioni è stato rafforzato con un nuovo accordo sulle mense sociali che ci impegna ad un supporto economico per i pasti».

Questo l’elenco delle mense sociali in convenzione con Roma Capitale: Matteo 25, Centro Astalli, Esercito della salvezza, Caritas, Sant’Egidio, Opera don Calabria, Cooperativa Santi Pietro e Paolo, Un sorriso, Bottega solidale.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI CINQUE QUOTIDIANO

[wpmlsubscribe list=”9″]