Il Papa prega per l’Aquila: «Jemo ‘Nnanzi»

0
59
papa francesco

Dopo il «Volemose bene» di Papa Francesco, ecco arrivare lo Jemo ‘Nnanzi» di Papa Francesco. Al termine dell’udienza generale il Santo Padre ha pregato per le vittime del terremoto dell’Aquila e per chi «ancora vive nel disagio» a cinque anni dal sisma.

JEMO ‘NNANZI – Ha quindi incoraggiato a «tenere viva la speranza», sollecitando la «ricostruzione delle abitazioni» che, ha detto, deve accompagnarsi «a quella delle chiese».  «Un pensiero speciale – ha detto il Pontefice – rivolgo al gruppo ‘Jemo ‘Nnanzi’, andiamo avanti, dell’Aquila. A cinque anni dal terremoto che ha devastato la vostra città, mi unisco alla preghiera per le numerose vittime, e affido alla protezione della Madonna di Roio quanti ancora vivono nel disagio».

LA SPERANZA – «Incoraggio tutti a tenere viva la speranza! – ha proseguito – La ricostruzione delle abitazioni si accompagni a quella delle chiese, che sono case di preghiera per tutti, e del patrimonio artistico, a cui è legato il rilancio del territorio». Quindi il Papa ha aggiunto, in segno di incoraggiamento: «’Jemo ‘nnanzì, andiamo avanti».

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI CINQUE QUOTIDIANO

[wpmlsubscribe list=”9″]