Papa in Colombia, Card. Salazar: “Da Francesco invito al perdono e alla riconciliazione”

0
351

“La visita di papa Francesco è la risposta generosa a un desiderio profondo espresso in varie occasioni da tutto il popolo colombiano di avere la grazia di ricevere il Santo Padre nella nostra patria e ascoltare direttamente dalla sua voce il messaggio di cui in questo momento ha bisogno il Paese, per iniziare una nuova tappa nella sua storia”. Lo afferma il cardinale Rubén Salazar Gómez, arcivescovo di Bogotá, primate di Colombia e presidente del Celam (il Consiglio episcopale latinoamericano che proprio nella capitale colombiana ha la sua sede), intervistato dal Sir in vista della visita del Papa in Colombia (6-10 settembre).

Per il card. Salazar “la Colombia vive un momento di cambiamento. Si appresta a lasciarsi alle spalle vari decenni di violenza causata dalla guerriglia armata ed ha il desiderio di iniziare a costruire una società più giusta e fraterna. In tale contesto il messaggio che il Santo Padre, con le sue parole e i suoi gesti, rivolgerà al Paese, consisterà in un invito al perdono, alla riconciliazione, al guardare avanti con una nuova speranza. ‘Facciamo il primo passo’, lo slogan proposto per la visita, riassume questo desiderio”.

Il Santo Padre, infatti, “è la massima autorità morale nel mondo di oggi. La sua presenza e la sua parola ci motiveranno ad abbandonare tutti i motivi di scontro che ci hanno portato al confronto armato, per iniziare così un nuovo cammino attraverso il quale possiamo, grazie all’opera di tutti e di ciascuno, costruire il tessuto di un nuovo Paese, senza ingiustizie, senza violenze, senza esclusioni e, pertanto, un Paese costruito sui grandi valori evangelici che il Papa riaffermerà stando tra noi”.

Link alla notizia: https://agensir.it/?p=426314

LASCIA UN COMMENTO

È SUCCESSO OGGI...

Le promesse (mancate) dei Grillini paralizzano la Salaria

Roma, 22 settembre, la mobilità è insolitamente paralizzata nl quadrante nord della città e non se capisce il motivo. La Via Salaria, solitamente congestionata, ha raggiunto livelli di paralisi totale. Ma stavolta non è semplice...