Roma, cala la qualità della vita: male trasporto pubblico e rifiuti

Cittadini soddisfatti di cultura, farmacie e sociale

2
125
Roma, cala la qualità della vita: male trasporto pubblico e rifiuti

Come si vive a Roma e come funzionano i servizi urbani? A queste vitali domande risponde l’Agenzia per il controllo e la qualità dei servizi pubblici locali che ai tempi di Alemanno dipingeva la situazione più rosea di quello che i cittadini avvertivano sulla loro pelle. Colpa della situazione mutata o della accuratezza nella raccolta dei dati, fatto sta che oggi emerge un quadro tutt’altro che rassicurante come molti cittadini già percepiscono. Ad esempio il fatto che la qualità della vita a Roma è in calo e non raggiunge la sufficienza, mentre diminuisce anche la soddisfazione dei romani nei confronti dei servizi pubblici.

Questa clamorosa (si fa per dire) scoperta riguarda l’anno in corso ed è contenuta nel rapporto che il presidente dell’agenzia, Renato Mannheimer ha illustrato poche ore fa alla presenza del sindaco Ignazio Marino. Il primo dato che spicca è il voto dei romani sulla qualità della vita che quest’anno non raggiunge la sufficienza: 5,95 contro il 6,27 dello scorso anno. Anche la valutazione dei servizi pubblici è in calo rispetto al 2012 ma si ferma a 6,48 punti. Tra i servizi ritenuti migliori ci sono quello idrico e quello cultura. Quelli peggiori si confermano la pulizia urbana e la mobilità. Il tpl è stato usato dal 25,9% del campione contro il 52,8% che normalmente utilizza l’auto o un altro mezzo privato.

Tuttavia l’uso dei mezzi pubblici dal 2010 al 2012 è aumentata di 10 punti, ma il voto medio dei romani sfiora il 6. Il voto più basso i tra i servizi è quello raccolto dalla pulizia stradale con un voto di 4,3. Dal rapporto emerge che Roma è in testa alla classifica italiana con 93,3 veicoli ogni 1.000 abitanti. La segue Palermo con 84,5, Firenze con 83,4, Napoli con 77,1, Genova e Torino con 75,2 e Milano con 73,5. La raccolta dei rifiuti si ferma al 5,6 mentre l’illuminazione è oltre la sufficienza con il 6,8. Eccellente il voto dato dai romani ai servizi idrici con l’8,1.

Ottimo il voto per servizi alla cultura. Il sindaco ha promesso che i romani potranno tornare a vivere in una città a loro dimensione, per questo s’impegna a potenziare il coordinamento tra le associazioni dei consumatori, l’Agenzia per il controllo e la qualità dei servizi e l’amministrazione, ma quello che conta è rivedere radicalmente gli strumenti di governance delle società capitoline. «Vogliamo infine che il senso civico dei romani diventi protagonista nella determinazione delle nostre scelte e nel controllo delle nostre azioni», ha concluso Marino. Ne sarebbe un esempio l’Ufficio relazioni con il cittadino che ha già avuto oltre 4.000 contatti. Forse sarebbe meglio non attendersi i contatti ma andarseli a cercare nelle periferie dove la situazione è più critica.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI CINQUE QUOTIDIANO

[wpmlsubscribe list=”9″]

 

2 Commenti

Comments are closed.

È SUCCESSO OGGI...

A Vasanello ecco la sagra degli gnocchi

Torna a Vasanello uno degli appuntamenti gastronomici più attesi dell’estate in tutta la provincia e non solo: la sagra degli gnocchi co’ la rattacacio. L’evento, alla nona edizione, si terrà dal 7 al 9 luglio ed è...
Securpol

Securpol, posti di lavoro a rischio: i dipendenti scendono in piazza

Manifestazione pacifica e autorizzata, questa mattina, davanti al tribunale di Viale Giulio Cesare a Roma. Più di 450 persone, fra dipendenti e guardie giurate della Securpol, affiancati anche dai familiari, sono accorse da tutta...
civitavecchia

Operazione antimafia: arresti e sequestri record di beni e aziende per 280 milioni di...

Nelle province di Roma, Napoli, Milano e Pescara, i Carabinieri del Comando Provinciale di Roma, nel corso di una operazione condotta anche con la partecipazione dei Finanzieri del Nucleo Polizia Tributaria di Roma, stanno...

Lazio, la settimana in Consiglio regionale

Proseguono i lavori del Consiglio regionale per l'esame della proposta di legge n. 365, "Disposizioni per la rigenerazione urbana e per il recupero edilizio". L’Aula è stata convocata per martedì 27 giugno 2017...
truffa pellet

Truffe per la vendita di pellet: ecco come funzionano

Associazione per delinquere finalizzata alla truff. Per questo reato il 21 giugno scorso un 65enne è stato condannato in primo grado dal tribunale di Rieti alla pena di anni 4 e mesi 8 di...