Baby squillo, Pieraccioni ironizza sulla Mussolini

0
91

«Continua il periodo no del marito della Mussolini: la moglie lo ha perdonato».
Così, sulla sua pagina Facebook, Leonardo Pieraccioni ironizza sul caso delle baby squillo legate al marito di Alessandra Mussolini. Il post riguarda il fatto che la parlamentare abbia deciso di perdonare il marito. Il comico toscano non si è fatto sfuggire l’occasione di rispondere.

MIRKO IENI, L’UOMO OMBRA – «Lui non ha sfruttato, ha collaborato. Deve entrare nella testa della gente che lui non ha sfuttato le azioni di altre. Se uno ci mette la benzina, tu le tette, un’altra un’altra cosa… dividiamo». La famiglia di Mirko Ieni, l’uomo finito agli arresti domiciliari con l’accusa di essere stato il manovratore di due baby squillo nel quartiere romano dei Parioli, davanti alle telecamere di Lucignolo 2.0 respinge le accuse delle ultime settimane provando a fornire una chiave di lettura diversa dei fatti rispetto a quanto emerso dalle pagine di cronaca. A parlare sono la mamma e la sorella di Mirko, secondo le quali il loro familiare non sarebbe stato dunque uno sfruttatore, un mostro, ma un semplice collaboratore delle minorenni che vendevano il loro corpo in cambio di denaro.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI CINQUE QUOTIDIANO

[wpmlsubscribe list=”9″]