Emergenza freddo e maltempo, da martedì nevicate anche al mare

L’area depressionaria attiva sul Mediterraneo centrale e alimentata da correnti di provenienza artica continuerà anche nelle giornate di fine anno

0
165

Emergenza freddo e maltempo, arriva la neve anche a livello collinare. Lo dice la Protezione civile nazionale nel suo bollettino diramato lunedì 29 dicembre pomeriggio. “L’area depressionaria attiva sul Mediterraneo centrale e alimentata da flussi in quota di provenienza artica continuerà anche nelle giornate di fine anno a determinare maltempo su gran parte del centro-sud – spiegano dal Dipartimento nazionale – Nevicate a bassa quota interesseranno i settori  adriatici e successivamente il resto del sud con una forte ventilazione settentrionale su gran parte della penisola”.

ECCO LE PREVISIONI – “Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile d’intesa con le Regioni coinvolte – alle quali spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati – ha emesso, quindi, un ulteriore avviso di condizioni meteorologiche avverse, che integra ed estende quelli diramati nei giorni scorsi per gran parte del centro-sud. I fenomeni meteo, impattando sulle diverse aree del Paese, potrebbero determinare delle criticità idrogeologiche e idrauliche che sono riportate, in una sintesi nazionale, nel bollettino di criticità consultabile sul sito del Dipartimento (www.protezionecivile.gov.it)”.

NEVE A LIVELLO DEL MARE – “L’avviso prevede nevicate fino al livello del mare su Marche, Abruzzo, Molise e Puglia, in estensione a Basilicata e ai settori orientali di Umbria, Lazio e Campania, con accumuli al suolo da deboli a moderati, localmente abbondanti su Abruzzo e Molise. Su Calabria e Sicilia si prevedono nevicate inizialmente al di sopra dei 500-700 metri, con quota neve in calo durante la giornata di domani, martedì 30 dicembre, e nella notte successiva fino al livello del mare; gli accumuli al suolo risulteranno da deboli a moderati, localmente abbondanti sui rilievi”.

VENTI FORTI DI BURRASCA – L’avviso prevede, inoltre, venti da forti a burrasca dai quadranti settentrionali su tutte le regioni del centro-sud e sulle due isole maggiori, con mareggiate lungo le coste esposte. Sulla base dei fenomeni previsti, è stata valutata per la giornata di domani criticità gialla per rischio idrogeologico localizzato sulle Marche, il Molise la Basilicata, la Calabria e gran parte della Puglia, nonché sui settori settentrionali della Sicilia e su quelli orientali della Sardegna.

[form_mailup5q lista=”meteo roma”]

È SUCCESSO OGGI...