Occupato lo stabile di via Casilina Vecchia 42, ex Circolo degli Artisti

È quanto riferiscono gli attivisti del progetto "Roma Comune"

0
523

“Apre la Zona Temporaneamente Liberata di Roma comune. Occupato lo stabile in via Casilina Vecchia 42. Ore 19 aperitivo musicale. Domani ore 9 conferenza stampa. A breve programmazione culturale completa”. È quanto riferiscono gli attivisti del progetto “Roma Comune”.

ECCO PERCHÈ IL CIRCOLO E’ STATO CHIUSO Dopo la salatissima multa da pagare per il Circolo degli Artisti era arrivato il sequestro della polizia: il frequentatissimo locale cittadino, tra i più importanti di Roma, nei mesi scorsi è stato posto sotto sequestro da carabinieri e vigili del fuoco durante un vero e proprio blitz.

LE ACCUSE – Per il noto club romano le accuse sono di “invasione di terreni o edifici” (art. 633 e 639 bis) e “turbativa violenta del possesso di cose immobili” (art. 634).

I PROBLEMI PRECEDENTI – La situazione del Circolo non si è però evoluta in pochi giorni. Il club è finito nel mirino delle autorità (perchè abusivo) già da aprile dello scorso anno. Come riportava anche il sito del Corriere della Sera “bar, ristorante e discoteca sarebbero fuorilegge. La destinazione d’uso degli edifici di proprietà del Comune, infatti, non è mai cambiata in 26 anni. Il pubblico ministero Alberto Galanti, al momento, ipotizza la commissione di due reati: l’abuso edilizio e gli omessi controlli. Tuttavia il sospetto è che siano corse tangenti tra controllati e controllori”.

[form_mailup5q lista=”newsletter generale”]

È SUCCESSO OGGI...