Roma, allerta maltempo: nevicate intorno ai 200 metri

0
35720
Ciclone Davide Neve

Il Comando della Polizia locale rende noto che Il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso l’avviso di condizioni meteorologiche avverse, con indicazione che dalla notte di sabato 14 gennaio e per le successive 24 – 36 ore, si prevedono sul Lazio: nevicate su tutta la regione con quota minima intorno ai 200 – 400 metri, in ulteriore calo fino a quote di pianura in presenza di rovesci o temporali; gli apporti al suolo saranno da deboli a moderati. Inoltre nel pomeriggio di domenica 15 gennaio e per le successive 24 ore, si prevedono sul Lazio, venti forti settentrionali con raffiche di burrasca forte. Mareggiate lungo le coste.

I Castelli Romano saranno particolarmente interessati da questa ondata di maltempo. Nelle prime ore del pomeriggio di domenica, infatti, fino a alle prime ore di lunedì, previste probabili nevicate.

Ancora maltempo, insomma, con temperature in picchiata. Neve prevista anche a Roma e Lazio. “Sarà ancora l’Italia il bersaglio di fredde correnti di natura artica che a ripetizione manterranno un clima invernale per molti giorni ancora.”  – a dirlo è il meteorologo di 3bmeteo.com Francesco Nucera, che aggiunge – “Dopo una breve tregua un nuovo vortice invernale è previsto formarsi domenica sul Mediterraneo portando un’altra fase di freddo e maltempo, specie al Centro Sud”.
Ultime ore, tra neve e gelicidio al Nord – La perturbazione che sta attraversando la Penisola si muoverà nelle prossime ore verso le Regioni del Centro Sud. Al Nord la stessa perturbazione ha determinato nella notte delle precipitazioni nevose in pianura, ma anche il fenomeno del gelicidio su diverse zone di Piemonte, Lombardia ed Emilia. “E’ un fenomeno raro ma non troppo in Pianura Padana – spiegano da 3bmeteo.com – In pratica la pioggia cade con temperatura sotto lo zero. Il gelicidio può essere insidioso per la circolazione stradale a causa della scarsissima aderenza di qualunque tipo di pneumatico, ma anche per i pedoni”.
Weekend: nuovo vortice invernale domenica, obiettivo il Centro Sud – Sabato ci sarà una tregua con una prevalenza di sole su gran parte d’Italia eccetto per qualche fenomeno sull’estremo Sud. Dalla sera però un nuovo impulso di aria fredda raggiungerà il Mediterraneo e ci sarà un peggioramento ad iniziare dalla Sardegna verso il medio e basso Tirreno. Domenica una nuova fase di maltempo colpirà soprattutto il Centro Sud con piogge e nevicate a quote via via più basse lungo l’Appennino. Tempo più soleggiato al Nord salvo per qualche disturbo su Levante Ligure e soprattutto in Emilia Romagna con possibilità di neve fino a fondovalle. Le temperature subiranno una diminuzione.
Freddo senza sosta per un’altra settimana – Nel corso della prossima settimana l’alta pressione delle Azzorre si unirà con l’anticiclone Russo Scandinavo. “L’aria fredda continuerà a riversarsi sul Mediterraneo alimentando la lunga fase invernale iniziata col nuovo anno. Piogge e neve fino a quote collinari saranno più probabili al Centro Sud mentre i fenomeni risulteranno sporadici al Nord seppur con clima gelido” – concludono da 3bmeteo.