Roma Lione, ecco il piano sicurezza e trasporti

0
772

Varato questa mattina il piano di sicurezza per la giornata di domani, che vede la città di Roma particolarmente impegnata per l’incontro di calcio tra Roma e Olimpique Lione, e per l’avvio dei lavori della conferenza dei presidenti dei parlamenti dei paesi dell’Unione Europea, in programma tra la Camera dei Deputati, il Senato della Repubblica e il Quirinale.
Massima sicurezza e tolleranza zero le linee guida dettate dal Questore Guido Marino, nel corso del tavolo tecnico alla presenza dei funzionari impegnati e dei responsabili degli enti erogatori dei servizi.
Per l’evento sportivo sono in arrivo circa 1000 tifosi del Lione, all’interno dei quali la Polizia francese ha individuato un gruppo di circa 400 ultras.
I servizi di polizia sono in piedi già nella giornata di oggi, per prevenire o reprimere atti di ritorsione della tifoseria locale, anche in considerazione degli incidenti avvenuti nella gara di andata a Lione.
Nella giornata di domani i filtraggi inizieranno nei punti di accesso alla città di Roma, e quindi negli aeroporti ed ai caselli autostradali, dove sono attesi circa 10 autobus provenienti dalla Francia, oltre a minivan e mezzi propri.
Le forze dell’ordine – a disposizione per fornire informazioni ed indicazioni ai tifosi – provvederanno a rigorosi controlli ove emergessero indizi di pericolo.
Il punto di concentramento per l’accesso allo stadio è fissato, come di consueto, in piazzale delle Canestre, luogo già indicato attraverso i canali di collaborazione internazionale di polizia con un’articolata brochure informativa.
In campo, con la Digos romana, una squadra di 3 spotter francesi che collaboreranno alle operazioni di polizia.