Carpineto, domani inaugurazione della nuova sede Caf

0
860

Domani, venerdì 17 marzo 2017, a partire dalle ore 17 le ACLI di Roma e provincia inaugureranno la nuova sede di Patronato e del CAF e del Circolo ACLI “Padre Maestro Carpineto” presso i locali rinnovati di via Costanzo Ciano 11 a Carpineto Romano (RM).

Saranno presenti Lidia Borzì, presidente delle ACLI di Roma e provincia, Mario Calvano, presidente del Circolo “Padre Maestro Carpineto” e i rappresentanti delle istituzioni civili e ecclesiali del territorio che presenzieranno i saluti istituzionali, seguiti dalla benedizione dei locali. Durante il pomeriggio sarà possibile avere consulenze gratuite sui servizi di Patronato e assistenza fiscale. Al termine dell’evento è previsto un rinfresco aperto a tutti i partecipanti.

Il Patronato e il CAF delle ACLI di Roma (che saranno aperti il lunedì e il mercoledì tutto il giorno, il martedì e il venerdì di mattina e il giovedì di pomeriggio) coniugano la competenza di un servizio altamente professionale con uno stile accogliente tipico delle ACLI.

L’obiettivo è quello di promuovere attività e servizi di assistenza nei confronti della persona, della famiglia, dei lavoratori, delle imprese e degli immigrati. Il tutto per garantire l’accesso ai diritti, il conseguimento di prestazioni previdenziali, assistenziali e sanitarie, consulenza fiscale e agevolazioni sociali, contabilità per professionisti, associazioni e imprese. Modello 730 e UNICO, calcolo IMU/TASI, compilazione DSU(ISEE), calcolo TFR, consulenza sui contratti di lavoro e sulle buste paga, rilascio e rinnovo del permesso di soggiorno, ricongiungimenti familiari e molto altro.

Lo storico Circolo ACLI “Padre Maestro Carpineto”, invece, presenterà per l’occasione il

Percorso antitruffa rivolto agli anziani del territorio in collaborazione con le Acli di Roma e la Polizia di Stato.

“Proseguiamo – dichiara Lidia Borzì, presidente delle ACLI di Roma e provincia – il nostro ampliamento di presidi sul territorio della provincia, che è iniziato la scorsa settimana a Guidonia e proseguirà la prossima a Monterotondo. Ogni struttura di base delle Acli che nasce, comprendente tanto i servizi quanto il circolo, garantisce una diffusione capillare del nostro sistema nel territorio e rappresenta un’antenna per intercettare i bisogni della popolazione, sempre più crescenti in questo periodo di difficoltà, in special modo nelle località distanti dalle grandi città “.

LASCIA UN COMMENTO

È SUCCESSO OGGI...