Trattati Roma, ecco i divieti della questura per manifestazioni

0
1256

Nell’ambito della collaborazione, istaurata con i promotori delle manifestazioni previste per il 25 marzo, il Questore Guido Marino, nel rispetto delle normative di settore, ha stabilito la priorita’ dei divieti che le forze dell’ordine dovranno far rispettare in piazza. – I partecipanti dovranno lasciare, prima delle manifestazioni, caschi e copricapi che potrebbero essere utilizzati per il travisamento; e’ vietato l’utilizzo di vestiario idoneo al travisamento o utile ad impedire l’identificazione; non e’ consentito, per l’incolumita’ delle persone, l’utilizzo di petardi o altro materiale esplodente; gli zaini e le borse saranno tutti controllati dagli agenti di polizia, anche in una logica di antiterrorismo; ogni oggetto atto ad offendere sara’ sequestrato dalle forze dell’ordine.

 

Tali divieti saranno fatti rispettare, fin dall’ingresso nella citta’ di Roma, gia’ nei giorni precedenti il vertice e, nel corso dei controlli, saranno attentamente valutate le posizioni dei singoli per verificare la sussistenza di eventuali presupposti di pericolosita’ ai fini dell’applicazione del foglio di via obbligatorio. Sono in atto sopralluoghi per strutturare un sistema che consenta l’acquisizione, anche prima o durante le manifestazione, di immagini utili alle investigazioni in caso di incidenti. Cosi’ in un comunicato la Questura di Roma.