Gestione giardini urbani, ecco le norme che regoleranno il bando

0
337
Colleferro, elezioni comunali

Si è aperto il bando di gara per la concessione dei giardini comunali di Colleferro con i relativi punti di ristoro. La gara sarà aggiudicata seguendo il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa.

Le offerte dovranno pervenire entro le ore 12.30 del giorno 7 giugno 2017. La durata della concessione sarà di cinque anni a decorrere dalla data di stipulazione della convenzione con la possibilità di rinnovare per ulteriori due anni. I giardini considerati in questo bando sono: Via Consolare Latina, Largo Boccaccio, Via dei Larici e Via Latina. Negli elementi di valutazione sono compresi: l’esperienza maturata nella gestione di giardini pubblici e privati, il piano di mantunzione previsto, le modalità di utilizzo da parte di soggetti terzi con la specifica delle tariffe applicate, la capacità di elaborare un piano di attività di promozione e di rapporto con il pubblico. Per lo svolgimento delle attività di gestione previste nel bando il Comune non assegnerà al concessionario una compartecipazione economica.Il gestore dovrà corrispondere al Comune un canone annuo determinato, in sede di offerta, mediante il rialzo percentuale sull’importo di Euro 2.000.

Il concessionario dovrà garantire sia la gestione del punto ristoro sia l’accessibilità a tutti i cittadini attraverso il rispetto degli orari di apertura e chiusura stabiliti dall’amministrazione (la mattina non oltre le ore 9 e la chiusura non oltre le ore 23).

Il gestore dovrà inoltre mettere in pratica modalità manutentive che tengano in considerazione l’impatto ambientale attraverso scelte ecologiche e rinnovabili. Al bando potranno partecipare persone fisiche o giuridiche, enti pubblici, qualsiasi associazione temporanea d’impresa, ente senza personalità giuridica compreso il GEIE (gruppo Europeo d’interesse econonomico).

Per il Sindaco Sanna “Con l’assegnazione delle aree verdi vogliamo garantire l’utilizzo ai cittadini dei giardini con un’accessibilità per tutti e soggetta alle disposizioni delle vigenti norme urbanistiche e/o edilizie comunali”. “Siamo ottimisti e prevediamo ampia partecipazione al bando”. “L’obiettivo è creare una sinergia tra pubblico e privato che porti vantaggi concreti alla cittadinanza”. “Non ci dovranno più essere giardini pubblici abbandonati”.

Per l’Assessore Zeppa: “E’ un primo ma significativo passo per approdare al futuro “Regolamento” da approvare in Consiglio Comunale che concretizzerà la possibiltà di stipulare, di volta in volta, un vero e proprio patto di collaborazione fra cittadini (singoli e/o associati) e Amministrazione Comunale per la manutenzione, la tutela e la valorizzazione dei beni che costituiscono il patrimonio pubblico. “In questi giorni, siamo intervenuti in molte aree verdi della città, come ad esempio nel giardino Angelo Vassallo, in quello del Murillo e alla scuola Mazzocchi, oltre al taglio dell’erba abbiamo installato alcuni giochi per i bambini”.

LASCIA UN COMMENTO

È SUCCESSO OGGI...