Incendio Pomezia, nuovo vertice ad Albano

0
345

Si è tenuta questa mattina, a Palazzo Savelli, la riunione del Distretto Socio – Sanitario e del Centro Operativo Intercomunale di Protezione Civile (COI) convocata da Nicola Marini, in qualità di Sindaco del Comune capofila. L’incontro, è stato un’occasione utile per fare il punto della situazione dopo l’incendio all’impianto EcoX di Pomezia del 5 maggio. Hanno partecipato i vertici della Asl Roma 6, di Arpa Lazio, della Polizia Municipale e della Protezione Civile della Città Metropolitana e di Albano Laziale e i Sindaci di Ariccia, Castel Gandolfo, Genzano di Roma e Lanuvio. Nel corso della riunione sono stati approfonditi i dati Arpa diramati in mattinata, estrapolati dalle centraline posizionate nelle vicinanze dell’incendio, che evidenziano una progressiva diminuzione di alcuni valori quali il benzopirene, il PCB e la diossina. La Asl Roma 6 ha inoltre comunicato che sono in corso di completamento la raccolta dei dati relativi ai campioni effettuati sui terreni agricoli limitrofi. Il Sindaco Nicola Marini ha dichiarato: «Una riunione utile e molto partecipata che ha fornito l’occasione ai Sindaci del nostro territorio di essere aggiornati sulla situazione direttamente dagli organi competenti. Abbiamo avuto modo di analizzare i nuovi dati (disponibili sul sito del Comune di Albano Laziale ndr.) e di fare ai tecnici legittimi quesiti che anche gli stessi cittadini ci pongono. Resta comunque il dubbio su cosa sia effettivamente bruciato nell’incendio. Ci auguriamo che gli organi inquirenti lo appurino quanto prima. Restiamo in attesa dei dati definitivi sullo stato dei terreni di tutto il territorio interessato. Inoltre stamattina abbiamo ulteriormente sollecitato Arpa Lazio a fornirci i dati della centralina mobile posizionata nel nostro Comune, in Via Rossini, relativi ai giorni precedenti e successivi l’incendio».

 

LASCIA UN COMMENTO

È SUCCESSO OGGI...