Il Prefetto diffida il Comune di Castel Gandolfo

0
227
Kilimangiaro, aarà Castel Gandolfo a rappresentare la regione Lazio nella sfida tra i borghi
Kilimangiaro, aarà Castel Gandolfo a rappresentare la regione Lazio nella sfida tra i borghi

Dopo ben due solleciti al Comune di Castel Gandolfo è giunta la diffida del Prefetto per la mancata approvazione del rendiconto di bilancio per l’anno 2016. “La cosa non ci stupisce affatto – è il commento del candidato sindaco per la lista ‘Movimento Aurora’, Paolo Gasperini -. In questi cinque anni l’Amministrazione del sindaco Monachesi ha dato prova di inefficienza e di superficialità per quanto riguarda la gestione economica dell’Ente, ed anche quest’anno il Prefetto ha tirato le orecchie alla maggioranza al governo, visto il ritardo nell’approvare il consuntivo, per cui i tempi sono scaduti il 30 aprile”.

“Malgrado i due solleciti – ha continuato Gasperini – nulla è stato fatto e ciò ha determinato l’emissione da parte del Prefetto della diffida ad adempiere entro 20 giorni, pena il commissariamento. Molto probabilmente nulla succederà ma la prossima Amministrazione, per l’irresponsabilità e l’incompetenza di altri, si troverà costretta ad approvare, in fretta e furia, il consuntivo di gestione 2016”.

“Questo modo di fare sicuramente non ci appartiene – ha concluso il candidato a sindaco -. Il mandato elettorale dei cittadini si sostanzia in prima battuta nel rispetto dei propri compiti istituzionali, ed ogni buon governo non può prescindere da una gestione virtuosa del bilancio comunale”.

LASCIA UN COMMENTO

È SUCCESSO OGGI...