Roma, Piccolo Cinema America: «Pronti ad abbandonare la città»

0
211

“Rispetto a quanto dichiarato ieri sera dal Campidoglio con l’annuncio del regolare svolgimento della rassegna cinematografica a San Cosimato per questa estate comunichiamo alla città che in vero il Gabinetto del Sindaco ha rinnegato le sue responsabilità politiche scaricandole sul Municipio I e richiedendo inoltre la museruola all’evento, mediante l’utilizzo di auricolari”. Così Valerio Carocci, presidente di Piccolo Cinema America.

 

“In riferimento poi al futuro bando per l’utilizzo della piazza, sulla quale, per inciso, non abbiamo mai percepito fondi comunali, né li vogliamo, rispondiamo che piuttosto abbandoneremo la città a beneficio di un’altra, più aperta e preparata ad accogliere le sfide – aggiunge Carocci – Come può questa amministrazione parlarci di bandi pubblici quando, a un anno dal suo insediamento e dalla pubblicazione della nostra vittoria al concorso per la gestione del Cinema Troisi, non è ancora riuscita a metterci nelle condizioni di riaprire la Sala?”. “Per quanto riguarda la strumentalizzazione di una problematica reale e comprensibile, dovuta agli eventi culturali nelle piazze abitate della nostra città – continua il presidente di Piccolo Cinema America – invece rispondiamo che nella nostra idea di Roma ci sono tante arene al posto delle isole pedonali del Pigneto, di San Lorenzo e di Piazza Trilussa, dove gli unici protagonisti sono gli 80 decibel provocati dalla movida selvaggia, spaccio, violenza e uso sfrenato di alcolici”.

LASCIA UN COMMENTO

È SUCCESSO OGGI...